Buccia d’arancia

La pelle a “buccia d’arancia”. Di cosa si tratta?

Come risolvere il problema della pelle a buccia d’arancia con gli strumenti della medicina estetica. 

Quello della pelle a buccia d’arancia è un inestetismo molto diffuso. Tecnicamente viene definito come una dismorfia cutanea tipica della cellulite, caratterizzata da piccole depressioni e irregolarità della superficie cutanea. Si tratta quindi di una alterazione dei tessuti adiposi che si presenta quando la pelle è piuttosto rigida e grumosa. Un inestetismo che può manifestarsi ovunque nel corpo, ma soprattutto su braccia, gambe, seno e anche viso e naturalmente le cosce, sotto forma di pelle con avvallamenti e piccoli fori come quelli della buccia di un’arancia appunto.

La buccia d’arancia è il risultato di una infiammazione del tessuto adiposo. Insomma si tratta di una manifestazione visibile della cellulite e come sappiamo la cellulite non ha un’unica causa ma è determinata da una serie di fattori: sembra perfino che questo inestetismo possa essere anche di origine ereditaria, legato sia a fattori genetici sia allo stile di vita nonché alle abitudini alimentari familiari o legato a squilibri ormonali.

Esistono molti modi però per curare la buccia d’arancia, anche se non ve ne sono di miracolosi, anzi le cure e i trattamenti sono piuttosto lunghi e in alcuni casi di forte obesità è necessario intervenire chirurgicamente.

Oggi è comunque possibile iniziare a combattere la pelle a buccia d’arancia senza sottoporsi ad un intervento chirurgico: la medicina estetica offre infatti un ventaglio ampio di metodi anticellulite, senza bisogno di bisturi e anestesia.

Uno di questi è la “RadioFrequenza” una recente metodica che si sta imponendo nel trattamento dell’adiposità localizzata, della cellulite e del ringiovanimento cutaneo del viso e del corpo grazie all’ausilio di macchinari per l’estetica come lo “RF Power Med” della GMV. Il concetto su cui si basa è la trasmissione di calore ai tessuti che provoca una neocollagenogenesi (nuova produzione di collagene) con ricompattamento delle fibre di collagene ad “effetto lifting” immediato.